il viaggiatore insonne


dal_finestrino_del_treno viaggiatore insonnefra poesia e musica

lettura-concerto sulla poesia italiana dal dopoguerra ad oggi

 

Giada Balestrini o Antonello Cassinotti (voci recitanti)
Alberto Braida (sintetizzatore, pianoforte)
Giancarlo Locatelli e Fabio Martini (clarinetti)

 

Lezione-concerto in cui, a una personale ricerca musicale, si interseca la lettura di testi di poeti italiani contemporanei. Che sviluppa un confronto fra due linguaggi cruciali del nostro tempo. La musica eseguita durante lo spettacolo, include sia composizioni degli stessi musicisti, sia brani improvvisati basati su strutture predefinite.  La parte di recitazione e lettura dei testi dei poeti italiani viene arricchita dalla presentazione da parte dell’attore, di profili critici e biografici. La scelta dei testi è stata attuata non tanto su una base di “tipicità” autoriale, ma piuttosto con l’obiettivo di individuare un percorso di valori poetici realizzati, in grado, fra l’altro, di contrappuntare efficacemente il discorso musicale.

Il viaggiatore insonne
se il treno si è fermato
un attimo in attesa
di riprendere il fiato
ha sentito il sospiro
di quel buio paese
in un accordo breve…

da Il viaggiatore insonne di Sandro Penna

poesie di Penna, Zanzotto, Caproni, Villa, Sanguineti, Bellezza, Sereni, Giudici, Porta, Kemeny, Beltrametti, Spatola, Viviani, Cucchi, Magrelli, Neri, Balestrini, Conte, Raboni, Orelli, Majorino, Costa, Pasolini, Erba, Fortini, Cepollaro, Gian, Degli Esposti…

durata    75 minuti

spazio scenico    7×7 mt

tecnica    presa CEE 220 V.  – impianto audio adeguato – pianoforte

tempo di montaggio    1.30 h

dal_finestrino_del_treno viaggiatore insonne

Print Friendly, PDF & Email