Leggi un libro non fare il pollo


leggi un libro non fare il pollo
interventi nelle classi di promozione alla lettura

Un po’ clown, un po’ filosofo, un bibliotecario ambulante, personaggio fantastico in frac e ombrello a sonagli sulla testa, si aggira per la scuola con la sua biblioteca viaggiante.

E’ Libro de Libris che, infilandosi in ogni classe senza preavviso, legge brani dalle pagine più gustose dei suoi libri, libretti, libroni, libracci… confidando nell’efficacia del non detto e nel fascino del mistero, lascia i bambini con la curiosità di sapere come andrà a finire.

I titoli scelti, di cui si dà un breve assaggio, potranno essere tratti da una bibliografia ragionata messa a disposizione dalla biblioteca (ad es. Un libro è) e distribuita in questa occasione a tutti i bambini. Si cercherà in questo modo, sul filo di una breve trama, di stimolare i bambini a ricercare quei libri in biblioteca e scoprire che accanto a quelli ce ne sono altri e altri con storie e storie….

Caratteristiche degli interventi:

  • nella Scuola dell’Infanzia (ex Scuola Materna) gli interventi sono semplici e leggeri e prevedono l’uso di diverse tecniche: clownwerie, mimica, recitazione, musica… Per non lasciare i bambini più piccoli delusi dal non conoscere il finale delle storie e date le caratteristiche delle edizioni a loro dedicate (spesso la storia è quasi inesistente) l’attore/attrice legge alcuni libri integralmente e di altri invece mostra le figure o racconta la trama.
  • nella Scuola Primaria (ex Scuola Elementare) gli interventi sono frizzanti e divertenti e prevedono anche in questo caso l’uso di diverse tecniche: clownwerie, mimica, recitazione, musica… Vengono illustrati e mostrati diversi libri della bibliografia concordata e da alcuni di essi vengono letti uno o più brani salienti, lasciando in questo caso la fine del racconto in sospeso.
  • per la Scuola Secondaria di I grado (ex Scuola Media) gli interventi possono essere svolti sia nella scuola che nella sezione ragazzi della biblioteca, avvicinando in quest’ultimo caso i ragazzi alla struttura bibliotecaria in modo per loro non consueto. I due attori che conducono l’intervento presentano diversi libri leggendone alcuni passi salienti e cercando di mantenere la struttura logica di un microracconto dal finale sospeso: si lasciano così aperte diverse possibilità e i ragazzi incuriositi … La lettura viene affrontata con i ritmi dettati dalla recitazione, in una dinamica musicale, con le sue sospensioni, pause, intonazioni, con quella peculiarità che gli attori riescono a dare restituendo tutta la ricchezza emotiva della lettura individuale.

fascia d’età Scuola dell’Infanzia / Scuola Primaria / Scuola Secondaria di I grado
durata per classe 20′ / 25′ / 1 h
spazio scenico l’aula scolastica / sala ragazzi della biblioteca
esigenze tecniche nessuna

Print Friendly, PDF & Email