la formichINA


 storia di guerra e di pace

con
Giada Balestrini
Antonello Cassinotti
regia delleAli

La vita di un formicaio si svolge tranquillamente ma in modo un po’ speciale: tra le formiche che in fila indiana portano briciole di pane c’è INA che invece raccoglie lettere dell’alfabeto.

Un giorno però le pareti del formicaio cominciano a tremare e in lontananza si alza un gran polverone nero…

Che cosa può fare una formica di fronte a un grande esercito che avanza picchiando gli stivali per terra a ritmo di marcia? Nulla, a meno che non sappia maneggiare le lettere dell’alfabeto… E usare così le parole per ottenere la pace.

Una presentatrice – lettrice – narratrice, un tecnico – cameraman – attore … un ripiano su cui giocare … una telecamera in diretta per riprendere il gioco … un proiettore per trasmetterlo … un altro ripiano, un altro ancora … un primo piano, un piano sequenza … un piano americano … un piano strategico … giocare alla guerra per ipotizzare la pace.

Piccoli oggetti e movimenti che sul video possono diventano grandi e diversi: attraverso un racconto di microteatro si suggerisce un uso dell’immagine televisiva che può essere anche attivo e creativo.

Un piccolo omaggio a Giacomo Verde e ai suoi TELEracconti

M. Terzaghi e M. Zürcher – Ina. La formica dell’alfabeto – AER Edizioni

————————————————————————————————————————————————————————-

fascia d’età – 5-7 anni

durata – 45′

spazio scenico – 5×4 mt oscurabile

tecnica – scheda tecnica

 

Print Friendly, PDF & Email