LA MELA


en ENGLISH

 

 

piccola ode alla vita

con Francesca Caratozzolo e Lello Cassinotti

testo e regia Giada Balestrini

collaborazione artistica Antonio Catalano
primo spettatore Lello Cassinotti
organizzazione Lorenza Brambilla

In scena un uomo e una donna, perchè quando si pensa alla mela un uomo e una donna vengono sempre in mente … Poi un prato verde con due colline sotto una striscia di cielo blu… un luogo semplice e riconoscibile ma anche simbolico e metaforico dove tutto e possibile. I protagonisti si incontrano, si scrutano superano diffidenze e stupore iniziano a conoscersi.

Un inizio che è simile all’inizio di una grande storia …

I due vedono arrivare una mela dal cielo con la scritta “per il più bello per la è più bella”: inizia un confronto/competizione che pian piano diventa allenza. Una gara a chi ne sbuccia più mele?Una gara a chi non ne assaggia: ”attenzione attenzione le mele non si possono mangiare!” È proibito?! Una gara a tratti arrabbiata a tratti gentile finchè, forse, chissà dopo tante store, entrambi daranno un morso alla stessa mela … lasciando spazio al “tempo delle mele”.

E la mela rossa si trasforma in un cuore che batte!

La mela è, solitamente, il primo alimento ad essere introdotto all’inizio dello svezzamento, quando il simbiotico legame tra madre/figlio lentamente si allenta. Il bimbo così inizia a conoscere il mondo più a fondo, mangiandoselo … ed incontra questo frutto elettivo che accompagnerà sotto diverse forme e diversi significati tutta la sua vita.

 

fascia d’età
3-6 anni

durata

esigenze tecniche

 

 

Print Friendly, PDF & Email