PROGETTO BONTEMPI

Progetto di valorizzazione della Collezione e del Metodo Bontempi – L’Incontro Artisti e poeti – Alunni

Il maestro Enzo Bontempi e il suo progetto didattico di avvicinamento all’arte e alla poesia contemporanea.


ENZO BONTEMPI (Milano 1919 / 1977), poeta, artista e insegnante (facciamo il mestiere più bello del mondo) è stato maestro della Scuola Elementare di Agrate Brianza dal 1948 al 1963.

Agrate B. nel Dopoguerra era un paese ancora rurale, dove i bambini parlavano in dialetto e in molti arrivavano a studiare solo fino alla quinta elementare, Bontempi, insieme a maestri e maestre illuminati di allora, diceva  c’è sempre tempo e per i quadri e per il compensato, ma per incominciare a fare degli uomini il tempo stringe.

E forse per questo che raccolse la sollecitazione di un suo allievo della IV mista che gli chiese Ma gli artisti e i poeti son tutti morti? Sono vissuti solo nei secoli passati? La domanda del fanciullo costituiva un atto di accusa. Alla scuola, alla società attuale. Era il 1957 e il maestro decise che a quella domanda bisognava dare risposta. E così invitò i suoi allievi a scrivere ad artisti e poeti e chiedere loro un segno originale della loro arte.

Le lettere dei bambini erano scritte in prima persona, ma a nome di tutta la classe dopo che il maestro aveva introdotto l’artista o il poeta e mostrato o letto le sue opere. Il bambino che scriveva la lettera allegava proprie poesie, propri disegni, chiedendo ai poeti e agli artisti destinatari consigli e un disegno o una poesia.
Risposero in tanti. Poeti come Quasimodo, Caproni, Luzi, Sibilla Aleramo. Artisti come Fontana, Sassu, Pomodoro, Cascella, Capogrossi. Scrissero parole d’affetto, unirono poesie scritte a mano, oppure dipinti, schizzi, piccole opere d’arte.

L’arrivo della lettera o del pacchetto indirizzato alla classe, recapitato con cura dal bidello della scuola, era una festa. Veniva aperta, letta e l’opera contenuta veniva appesa in classe sul GIORNALE MURALE in modo che potesse essere di ispirazione per gli alunni, ma anche per abbellire, nel senso di rendere più bella, con l’arte contemporanea la classe.

Questo, che Bontempi chiamò Incontro Artisti e Poeti – Alunni, si sviluppò fino al 1963 quando vinse il concorso per Direttore didattico e venne trasferito prima a Monza e poi in Sardegna.

In quei sei anni furono 78 le opere pittoriche e 26 le poesie raccolte. Oggi queste opere con le lettere di corrispondenza degli alunni con artisti e poeti formano quella che viene chiamata la Collezione Bontempi.
_______________________________________________________________________________________________________________

VADEMECUM PER INSEGNANTI SUL METODO BONTEMPI

Come rendere ancora vivo quello che Bontempi chiamava a volte modo a volte metodo, quando materia viva di allora è materia morta dell’oggi? Come, una seppur necessaria, operazione di museificazione può essere aperta alla didattica quotidiana? Come far sì che artisti e poeti viventi interloquiscano, si incontrino con gli studenti di oggi?

Questo breve vademecum vuol dare dei suggerimenti agli e alle insegnanti che sapranno poi modularlo a seconda dell’età dei propri alunni, del programma didattico e della specificità del gruppo classe.

per scaricare e stampare il VADEMECUM L’incontro Artisti-Poeti e Alunni in formato PDF clicca QUI

Bontempi VADEMECUM extBontempi VADEMECUM int

 

 

_______________________________________________________________________________________________________________

PROSSIMI EVENTI

No Events are found.

_______________________________________________________________________________________________________________

VIDEO

 


GALLERIA FOTOGRAFICA


_______________________________________________________________________________________________________________

ARCHIVIO EVENTI

Mar 23
Un maestro. Spettacolo teatrale @Agrate B.
Auditorium Rigoni Stern - Gian Matteo Ferrario, 51
Mar 15
Ricordi di classe. Proiezione video @Agrate B.
Auditorium Rigoni Stern - Gian Matteo Ferrario, 51
Mar 08
Bontempi e la poesia. Corso @Agrate B.
Auditorium Rigoni Stern - Gian Matteo Ferrario, 51
Feb 28
Bontempi e l’arte @Agrate B.
Auditorium Rigoni Stern - Gian Matteo Ferrario, 51


_______________________________________________________________________________________________________________

DOCUMENTI

Pagina Facebook del progetto

QUARTA MISTA sulle tracce di Enzo Bontempi installazioni artisitche a cura del Gruppo Koinè (2012)

Terra&Acqua trasmissione a cura di Davide Van De Sfroos, puntata dedicata a AGRATE BRIANZA La raccolta d’arte Bontempi (2017)

_______________________________________________________________________________________________________________

Il Progetto Bontempi si inserisce all’interno di Coltivare Cultura progetto cofinanziato da Fondazione Cariplo e Comune di Agrate B.