GHILIGHIRI

NUOVA PRODUZIONE

con Alessandra Anzaghi e Francesco Pitillo (piccole percussioni)
regia Antonello Cassinotti
produzione delleAli Teatro

Filastrocche in lingua madre che giocano con il corpo, dalla testa ai piedi, accompagnate da dolci melodie di carillon e piccole percussioni.

Le filastrocche fanno parte della cultura di tutti i popoli della terra. Le filastrocche di contatto in particolare vedono l’adulto coinvolto attivamente a stretto contatto con il bambino e sono un modo, non solo di apprendimento cognitivo, ma di forte impatto comunicativo e affettivo che ci parlano di casa.

Le filastrocche dello spettacolo, in diverse lingue e dialetti, sono state raccolte in giro per l’Italia e per il mondo, attraverso un lavoro di ricerca e di contatto diretto con le persone che hanno voluto donarcele.

All’interno del progetto Occhietto bello… questo è suo fratello che ha ricevuto il sostegno della Fondazione di Comunità di Monza e Brianza Bando 2018.8 multicuralità – conoscere per comprendere