Compagnia di produzione dal 1996, delleAli Teatro è Residenza Teatrale diffusa del vimercatese (MB) dal 2008. delleAli ha saputo tessere relazioni forti con le amministrazioni pubbliche, le realtà associative, le scuole e i singoli cittadini in un processo di coprogettazione culturale di tipo sartoriale.

Oltre a produzioni di teatro di ricerca e per l’infanzia, svolge attività di insegnamento, di promozione alla lettura, progetti di teatro sociale e di comunità, programma rassegne di teatro e festival.

Nel 2020 a causa della pandemia delleAli lascia l’exFilanda di Sulbiate (MB) e  sposta la sua sede operativa a Vimercate presso Sloworking, associazione che promuove azioni concrete a favore dell’armonizzazione vita-lavoro, con la quale collabora in progetti educativi.

delleAli è socia di ETRE network di residenze teatrali, C.Re.S.Co coordinamento della scena contemporanea italiana, Assitej-Italia network di teatro per l’infanzia e IETM network internazionale per le arti performative contemporanee.

Oltre ai differenti background artistici ed i rispettivi percorsi di formazione attorale sono convogliate nell’associazione le diverse esperienze formative dei fondatori (dall’architettura, alle scienze umanistiche fino all’elettrotecnica) e le rispettive esperienze lavorative (in ambito industriale, artistico e sociale).

Il lavoro del gruppo ha una dimensione collettiva, paritetica, di scambio e discussione d’ opinioni e idee. Non vi sono ruoli predefiniti e gli stessi vengono evidenziati di volta in volta a secondo del progetto: siamo o attori o registi o scenografi o drammaturghi o pedagoghi curatori di progetti culturali o …

In ambito artistico l’unico punto fermo a cui facciamo riferimento è la ricerca che vede l’attore come fulcro dell’evento teatrale e performativo intorno al quale comporre un quadro dove interagiscono testo suono luce immagine. Nonostante la nostra attenzione per gli elementi estetici, non potremmo mai rinunciare ad approfondire il viaggio nel cuore/carne del teatro: l’attore/uomo.
Uomo che mettiamo oltremodo al centro di qualsiasi progettualità che ci vede coinvolti e/o promotori.

Le produzioni del gruppo, sia quelle rivolte ad un pubblico adulto sia quelle rivolte all’infanzia, sono caratterizzate da una interdisciplinarità più o meno spiccata, intesa ad approfondire ed indagare i possibili condizionamenti che nascono fra linguaggi espressivi differenti. Intorno a quest’idea si sono sviluppate collaborazioni con artisti provenienti da diversi ambiti: attori, drammaturghi, poeti, musicisti dell’area improvvisativa e non, video-artisti, illustratori, bibliotecari e visionari.

Tuttavia, è il rapporto con la musica che contraddistingue il nostro fare artistico tale da potersi definire teatro sonoro. Particolare importanza viene dato allo studio della vocalità, intesa in termini creativi. Studio teso a scandagliare le possibili divagazioni timbriche dello strumento voce per creare un linguaggio dove è il corpo dentro che suona e danza e che forse permette una comunicazione più diretta al sensibile umano.